L’obiettivo principale del progetto “CLIL for Young European Citizens” (CLIL4YEC) è quello di promuovere l’uso del Content and Language Integrated Learning (ovvero l’apprendimento integrato di lingua e contenuti, conosciuto come CLIL) nella scuola primaria, affrontando temi a nostro avviso molto importanti quali la cittadinanza europea, la conservazione dell’ambiente, l’educazione finanziaria di base, ovvero tre temi  importanti nell’ottica di sviluppare una migliore integrazione e accrescere il benessere dei giovani cittadini europei. In questo progetto, l’uso del CLIL fa un passo avanti, dall’integrazione dell’apprendimento delle lingue e delle materie curricolari all’educazione interdisciplinare e interculturale per una più consapevole cittadinanza europea e lo sviluppo di competenze chiave e abilità di base. Vi sono argomenti universalmente rilevanti strettamente legati alla dimensione interculturale e in questo campo il CLIL può aprire nuove possibilità per l’istruzione primaria, ad es. scambi virtuali e collaborazione peer-to-peer online tra paesi e spazi culturali, monitorati da insegnanti e famiglie.

Questa foto di Autore sconosciuto è concesso in licenza da CC BY-SA

455/5000 CLIL4YEC è profondamente legato al potenziamento delle competenze digitali. In effetti il progetto: i) consentirà agli insegnanti di trovare, condividere e riutilizzare le risorse didattiche aperte utilizzando un repository OER online originale dedicato riguardante la cittadinanza europea, la conservazione dell’ambiente, l’educazione finanziaria di base; ii) aiutare gli insegnanti ad adottare pratiche innovative – progettando piani di lezione originali – che coinvolgeranno sia gli studenti che i genitori nel processo di apprendimento.

Numerose analisi sottolineano che il CLIL porta a una maggiore consapevolezza interculturale (Coyle, D., Hood, P., and Marsh, D. 2010, CLIL, Cambridge, CUP; Coyle, D. Holmes. B. and King, L. 2009, Towards an integrated curriculum: CLIL national statement and guidelines, London, The Languages Company)  ed è “uno strumento per esplorare e costruire significato” in un “contesto significativo”. Con il CLIL “gli studenti possono impegnarsi in un apprendimento più profondo di sé stessi e degli altri e, allo stesso tempo, sperimentare il processo dal punto di vista delle loro controparti”. (Ena Harrop, Content and Language Integrated Learning (CLIL): Limitations and possibilities, Encuentro, 21, 2012; Coffey, S. 2005 Content-based learning, in Cerezal, F. (ed.) De la Práctica a la Teoría: Reflexiones sobre la enseñanza y el aprendizaje de inglés. pp.49-62. Alcalá de Henares: Universidad de Alcalá).

CLIL4YEC adotta il CLIL per supportare e migliorare l’educazione interdisciplinare su 3 argomenti collegati tra loro e correlati al benessere e alla crescita nell’UE: educare gli studenti a diventare cittadini europei, aiutarli a prendere coscienza delle principali problematiche ambientali (utilizzando una lingua internazionale per descrivere le questioni ambientali: non è irrilevante che Greta Thunberg sia una ragazza svedese che usa l’inglese per promuovere le sue idee) e sviluppa competenze finanziarie di base (importante per rendere gli scolari consapevoli degli elementi necessari per creare e produrre lavoro).

Per raggiungere il suo obiettivo, il progetto realizzerà 7 “prodotti” (ovvero 7  “intellectual outputs”) direttamente connessioni con le priorità europee (Promuovere un approccio globale all’insegnamento e all’apprendimento delle lingue; Istruzione aperta e pratiche innovative in un’era digitale; Supportare le persone nell’acquisizione e sviluppo abilità di base e competenze chiave):

Vai all’elenco dei prodotti 

Il target del progetto

Il progetto si rivolge a:

  • Insegnanti della Scuola primaria;
  • Scuole primarie;
  • allievi della scuola primaria;
  • famiglie e genitori di allievi della scuola primaria;
  • formatori di insegnanti della scuola primaria;
  • università;
  • scuole di lingua e altre organizzazioni specializzate nella formazione degli insegnanti della scuola elementare.

Il progetto è stato realizzato da un partenariato  già esistente, ovvero 8 organizzazioni che hanno partecipato al precedente progetto Erasmus +  “CLIL for Children” (2015-2018) a cui si sono aggiunti 2 nuovi partner dalla Spagna (un paese in cui CLIL è stato utilizzato da molto tempo tempo). I partner sono rappresentativi dell’istruzione primaria e terziaria in quattro paesi (IT, PT, RO, ES).